Un viaggio chiamato arte.

Se dovessi attribuire una definizione al concetto di arte, direi che è un viaggio alla scoperta di mondi sempre nuovi.

L’inizio
Questo viaggio è iniziato tanto tempo fa quando ancora non ero al mondo, grazie a chi esisteva prima di me e mi ha dato alla luce donandomi un sogno.
Sì, è proprio il caso di dire che (nel mio caso) l’arte è un affare di famiglia.

I miei primi passi
Sono stata, infatti, sapientemente guidata in questo mondo da mia madre prima, che mi ha accostato all’arte sin da piccola, e da mio fratello poi, che è stato il mio mentore, aiutandomi a capire la mia strada.

Gli studi
Ho frequentato il liceo artistico a Benevento per proseguire poi la mia strada a Milano all’Accademia di Belle Arti di Brera, che mi ha aperto le porte al magico mondo della scenografia.

Artista o Interior Designer?
La passione per l’arredamento di interni è cresciuta sempre più durante gli anni dell’Accademia e la domanda più frequente di questo periodo è stata senza alcun dubbio: Artista o Interior Designer?

L’Accademia non mi bastava
Ero alla ricerca di qualcosa di nuovo e così ho iniziato a seguire corsi che mi hanno permesso di specializzarmi come interior designer.
Sono sempre stata consapevole che la formazione accademica non fosse sufficiente e così ho cercato nuove ispirazioni in ogni tipo di esperienza, soprattutto nei viaggi.

I miei viaggi, la mia arte
Ho cercato l’arte in ogni angolo, in ogni oggetto, in ogni persona incontrata, tanto nella cultura del luogo quanto in ogni paesaggio visto, fino a giungere alla consapevolezza che per me viaggiare è un’espressione dell’arte.
Ciascun viaggio intrapreso mi ha permesso di allargare i miei orizzonti arricchendo la mia visione del design che oggi subisce influenze internazionali.
Ogni viaggio è fonte di nuova ispirazione, ogni viaggio rivela un nuovo lato artistico nascosto dentro di me, che mi piace scovare per poi mettere a disposizione di ogni nuovo progetto così da renderlo unico.